L’aromatico mondo delle grappe istriane

Una prima del pasto e una con il dessert… le aromatiche grappe istriane accolgono e salutano con calore ogni ospite rappresentando un autentico simbolo della risaputa ospitalità istriana.

La base di tutte le grappe e liquori istriani è l’acquavite (in croato: lozovača o komovica), una bevanda superalcolica ottenuta dalla distillazione delle bucce degli acini d’uva. Tuttavia, elencare tutti i gusti, combinazioni e variazioni della grappa istriana è un lavoro inutile poiché tutto quello che cresce sulla fertile terra istriana può essere utilizzato per aromatizzare questo irresistibile elisir. Utilizzata nel corso dei secoli come miracoloso rimedio in grado di curare tutti i malanni, l’acquavite è oggi un’icona insostituibile della gastronomia e del benvenuto istriani. Ma, nonostante l’agguerrita concorrenza, sul podio possono salire solo in tre…

La grande triade istriana

La biska, la ruda e la medica (si legge medizza) sono le tradizionali grappe istriane per le quali è riservato un posto speciale sulla tavola di ogni casa.

La biska si ottiene unendo all’acquavite un macerato di vischio bianco e giallo. È di colore marrone giallastro, dal ricco aroma erbaceo e dal sapore gradevolmente amarognolo che apre l’appetito e, i maliziosi diranno, fa anche sciogliere la lingua.

La ruda nasce invece mettendo in infusione nell’acquavite i rametti della ruta. È caratterizzata da un colore verde quasi fosforescente e, siccome è conosciuta per le sue proprietà curative, i padroni di casa ve la offriranno sicuramente se soffrite di problemi di stomaco.

La medica si produce aggiungendo alla komovica o alla lozovača del miele. Il suo colore brillante e la consistenza densa ricordano l’oro liquido. Si serve esclusivamente fredda e, grazie al suo esaltante sapore dolce al miele, è la perfetta nota iniziale e finale di ogni tradizionale pasto istriano.

Tanti gusti per tutti i gusti

La nostra avventura è però appena iniziata. L’inebriante teranino al vino rosso, la fresca ma amarognola carruba, il sontuoso ventaglio di sapori e aromi dei fichi, la presuntuosa acidità e l’invitante dolcezza delle amarene, l’eccitante gusto aspro della mela selvatica, l’irresistibilmente aromatica menta, la rigenerante rosa canina, l’allettante limoncello, e in più tutte le bacche che potete immaginare…in Istria c’è davvero una grappa per ogni gusto. Per questo non stupisce che oggi potete assaggiare anche acquaviti di primissima categoria aromatizzate con gli eterni classici della cucina istriana come i tartufi, gli asparagi e le olive.

È difficile elencare, per non dire assaggiare, tutti gli irresistibili gusti delle grappe istriane caserecce, ma vale la pena provare, no? Alla salute!

Mio itinerario

Aggiungi al Mio itinerario

- articoli in Itinerario

Vai al Mio itinerario

Scegliete il vostro alloggio


Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter

Iscrizione non e riuscita. Si prega di inserire un indirizzo e-mail valido e di accettare l'informativa sulla privacy.