3 irresistibili ricette con gli asparagi

L’asparago selvatico è giustamente soprannominato il re delle piante spontanee dell’Istria. Ricco di vitamine, minerali e fibre che aiutano la digestione, l’asparago è il custode della nostra salute ed è considerato, sin dai tempi antichi, un afrodisiaco naturale. La raccolta degli asparagi selvatici è come una caccia al tesoro al termine della quale il “bottino” servirà a preparare ottimi piatti tipici che con il loro sapore amarognolo conquisteranno anche i palati più raffinati.

La frittata agli asparagi selvatici

Per preparare questa prelibatezza avrete bisogno di: un mazzo più grande di asparagi, olio extravergine d’oliva, 8 uova, 100 g di pancetta istriana o di prosciutto crudo istriano, sale e pepe. Lavate e asciugate gli asparagi selvatici, tagliate la parte più legnosa con un coltello o spezzate il gambo con le mani. Tagliate la parte più morbida in pezzi uguali. Scaldate un po’ d’olio d’oliva in una padella, aggiungete la pancetta o il prosciutto a cubetti e fate rosolare a fiamma media fino a quando non diventerà croccante. Prima di aggiungere la pancetta potete anche far rosolare in padella mezzo spicchio di aglio per dare all’olio e alla pancetta il suo caratteristico aroma, ma toglietelo dopo qualche minuto. Aggiungete quindi gli asparagi e fateli cuocere per 3-4 minuti finché non si ammorbidiscono e diventano dorati. Gli asparagi novelli diventeranno presto morbidi. Riducete quindi la fiamma.

Sbattete le uova, aggiustate di sale e pepe, e unitele quindi agli asparagi e alla pancetta. Cuocete a fiamma bassa fino ad ottenere una frittata più o meno cotta, a seconda del vostro gusto.

Servite subito e buon appetito!

Fusi istriani agli asparagi selvatici

L’unione tra il casereccio, i fusi istriani fatti a mano, e il selvatico, gli asparagi, porta in tavola, sotto forma di un prelibato pasto istriano, tutta la storia, la tradizione e la passione culinaria di questo territorio.

Fate rosolare in padella gli asparagi cotti in precedenza e i cubetti di prosciutto o pancetta finché diventano dorati, aggiungete 150 ml di malvasia, fate evaporare e unite il tutto alla pasta fusi cotta e scolata, spruzzate con del succo di limone, spolverate con del parmigiano e mescolate.

Il vostro piatto è pronto per essere servito.

Asparagi grigliati

Lavate gli asparagi selvatici, asciugateli e lasciateli interi. Scaldate la bistecchiera, ungete con del lardo o, per i vegetariani, con dell’olio d’oliva. Rosolate gli asparagi nella bistecchiera ben calda per 4-6 minuti fino a quando non diventano dorati su entrambi i lati. A cottura quasi terminata aggiungete un po’ di sale e succo di limone, mescolate per bene e servite assieme a dell’arrosto di carne o con un ricco risotto ai funghi.

I piatti più semplici spesso sono anche quelli più gustosi.

Mio itinerario

Aggiungi al Mio itinerario

- articoli in Itinerario

Vai al Mio itinerario

Scegliete il vostro alloggio


Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter

Iscrizione non e riuscita. Si prega di inserire un indirizzo e-mail valido e di accettare l'informativa sulla privacy.