Chiesa di San Zenone

Maestoso San Zenone

A Verteneglio vi potrete rilassare osservando paesaggi indimenticabili e visitando le bellezze cittadine tra cui le chiesette e la piazza. Dovete assolutamente visitare la Chiesa di San Zenone, santo patrono di Verteneglio, che si trova in pieno centro.

San Zenone – il protettore di Verteneglio

La chiesa parrocchiale di Brtonigla-Verteneglio porta il nome di San Zenone, vescovo dell'antico cristianesimo, proveniente da Verona, celebrato da questa cittadina istriana come patrono. Si ritiene che San Zenone sia stato originario dell'Africa settentrionale, mentre nel corso del suo vescovado durato dieci anni, attuò alcune riforme delle usanze ecclesiastiche.

Storia e descrizione della chiesa

La chiesa di S. Zenone a Brtonigla-Verteneglio all'interno è chiara e illuminata. Il soffitto è piatto, l'abside poligonale, mentre le pareti laterali sono ornate da altari di marmo realizzati in stile neobarocco. Fra il portale d'entrata e la sala principale della chiesa, c'è un piccolo vestibolo.

Sulla facciata ci sono due grandi finestre, mentre la decorazione sotto il cornicione è rappresentata da una serie di arcate cieche. Dal centro della facciata si erge un alto campanile appuntito, mentre ai lati del tetto ci sono due piccole guglie che lo imitano.

S. Zenone fu costruita fra il 1859 e il 1861 sul luogo dell'omonima chiesa più antica che alcune fonti datano al 1480.
Nonostante nel XVI secolo fossero esistite le indicazioni che la vecchia chiesa si sarebbe ampliata, ciò non accadde fino alla seconda metà del XIX secolo, quando l'edificio ricevette l'aspetto odierno.  
Nella seconda metà del XX secolo, sopra il portale d'entrata fu aggiunta la statua di S. Zenone che legge un messale. La statua è opera dello scultore accademico zagabrese Aleksandar Rukavina, grosso amante di questi luoghi.

Il parco di fianco alla chiesa

Accanto alla chiesa nel centro della cittadina, poco tempo fa fu allestito un piccolo parco con prato, dei fiori e un paio di panchine. Fra gli abitanti è già stato accolto come luogo di siesta e riposo nelle calde giornate estive, mentre gli ospiti e i viaggiatori qui, a pochi passi dalla chiesa, possono percepire un frammento della vita autentica di questa cittadina e dei suoi abitanti.

Mio itinerario

Aggiungi al Mio itinerario

- articoli in Itinerario

Vai al Mio itinerario

Scegliete il vostro alloggio


Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter

Iscrizione non e riuscita. Si prega di inserire un indirizzo e-mail valido e di accettare l'informativa sulla privacy.